YoghiAMO con i bimbi

 

“Pratico yoga dal 2011. Insegno italiano in una scuola primaria e ho scritto due libri di favole per bambini. Dal 2019 insegno anche Yoga nella mia scuola. La scorsa estate ho collaborato in qualità di esperta di yoga per bambini con due centri estivi dell’infanzia, attivati dal Centro Ananda SSD di Bergamo. Nel 2021 ho partecipato ad un Corso Nazionale di formazione per l’insegnamento dello yoga ai bambini, tenuto dalla ASD “RespiriAmo yoga” in collaborazione con il Centro Sportivo Educativo Nazionale CSEN che rientrava nel quadro delle iniziative formative promosse dal Ministero dell’Istruzione e ho conseguito un attestato per l’insegnamento. Nel febbraio del 2022 ho conseguito il Diploma Nazionale di qualifica tecnica come istruttore di Hatha Yoga – 1^ livello, presso l’Istituto di Formazione Fitness (riconosciuto dal CONI)”.

 

  Alessandra

 

Lo Yoga mi affascina. E’ una disciplina antica, nata in India. Il termine “yoga” deriva dalla radice sanscrita “Yuj” che significa Unione. Lo yoga rappresenta quell’insieme di pratiche che portano un individuo a “unire” le sue tre dimensioni: fisica, spirituale ed energetica. Per me lo yoga è un bellissimo “strumento” che abbiamo a nostra disposizione per migliorare la qualità della nostra vita e quella dei nostri piccoli allievi. Sul mio sito www.maestraalexa.it sono presenti due sezioni dedicate alle lezioni di yoga per bambini della scuola primaria e della scuola dell’infanzia. Vi invito a visitarlo e, se vi va, a lasciare un commento.

YoghiAMO con i bimbi YoghiAMO con i bimbi

L’insegnamento dello yoga ai bambini è ben diverso da quello rivolto agli adulti e viene insegnato attraverso il gioco, il movimento, le danze, la narrazione di racconti, favole, miti. Per le mie lezioni utilizzo i seguenti strumenti: – bastone della parola, – campana tibetana, – teatrino giapponese Kamishibai,

– elefantino Ganesh, – computer e casse audio, – carte colorate con le immagini degli asana, – naturalmente, i tappetini, – bambole, peluches.

Praticare yoga permette al bambino di rilassarsi, migliorare l’attenzione e la concentrazione, scoprire se’ stesso, migliorare la coordinazione e l’agilità, divertirsi giocando, imparare l’importanza del respiro, socializzare, apprezzare la lentezza, scoprire l’importanza dei momenti di pausa per pensare, per osservare, per riposare, migliorare o correggere la postura, ma soprattutto… intraprendere un viaggio alla scoperta di se’, dei propri bisogni, delle proprie attitudini e passioni.

Ma cosa vuol dire essere insegnanti di yoga per bambini?

Un buon insegnante impara mentre insegna, pratica yoga con costanza e mette a disposizione dei bambini il suo bagaglio di conoscenze e di esperienze. I bambini ci osservano, ci capiscono, ci mettono alla prova per testare la nostra forza, quella mentale però, non fisica. Con loro devi essere sempre te stesso: vero,

spontaneo, autentico, disponibile all’ascolto, gentile e sensibile; devi mostrare entusiasmo per quello che fai,non solo come insegnante, ma assumere un atteggiamento di curiosità, come se tu fossi ancora un bambino che sta imparando cose nuove e si diverte. Infine ciascun bambino ti invia dei segnali: occorre sempre prestarvi attenzione!

YoghiAMO con i bimbi

Per strutturare una lezione di yoga per bambini, abbiamo bisogno di definire: i tempi, gli spazi, i materiali, i giochi, scegliere i racconti, selezionare con cura la musica e tenere conto della loro età.

Alla domanda: ”Cosa ti è piaciuto di più delle nostre lezioni di yoga?” ecco cosa hanno risposto alcuni miei piccoli allievi:

“ Mi sono divertito con il gioco degli animali immaginari che apparivano nella campana tibetana” “ Mi sono piaciuti i balli e la danza di Ganesh”

“ La cosa che mi è piaciuta di più è stata la storia indiana che ci hai raccontato con il teatrino Kamishibai” “ Mi è piaciuta molto la lezione in cui abbiamo usato le barchette di carta perchè mi sono rilassato”

YoghiAMO con i bimbi

Buon yoga a tutti voi e ai vostri bambini!

 

Namastè

 

Alessandra