Sogna, finché il tuo sogno non diventi realtà.

La vita nasce dal movimento. Il corpo ha bisogno di muoversi per vivere e noi, operatori del settore, abbiamo l’obbligo di diffondere la cultura del movimento trasformandolo in un’abitudine quotidiana.

Il movimento, inteso come concetto di salute, deve diventare una costante della nostra vita.

Attraverso il movimento, la programmazione e il monitoraggio ogni singola persona potrà testare con mano il miglioramento della salute, il benessere e il perseguimento degli obiettivi legati al percorso messo a punto. Non è possibile immaginare una vita senza movimento, ma è possibile pensare ad una vita fatta di movimento ben fatto, costante e che ci porti sempre più verso una direzione di benessere. Ogni percorso, ogni programmazione deve essere mirata, specifica e personalizzata. Ogni percorso prevede un rapporto speciale con chi ci guida, favorendo così, quella spinta motivazionale che altrimenti non avremmo mai trovato.

Perché il trainer ti guida passo dopo passo a raggiungere un obiettivo che pur rappresentando la cima della scalinata, è fatto di tanti gradini che devono essere percorsi uno alla volta tenendo conto di una valutazione iniziale e di test durante il percorso che servono a rivedere insieme progetti e programmi, che consentano di cambiare strada quando è il momento e di tornare in carreggiata se ci capita di sbandare. L’esperienza dell’allenamento consente di toccare con mano e comprendere cosa voglia dire affidarsi a qualcuno che l’obiettivo lo condivide davvero con noi, che festeggia con noi se lo raggiungiamo, che è pronto a prendersi lamentele, parolacce, lacrime e sudore. Si tratta della ricerca di quel rapporto empatico oltre che professionale, di fiducia, di amicizia, di stima reciproca che si nutre allenamento dopo allenamento, ora dopo ora passata insieme.

Mario Supino